Lug 19, 2014 - escursioni    No Comments

Finchè i piedi ci portano

Sopra le nuvole che coprono la Valdisusa, seguo i movimenti di Jim che esplora la 14.6.22 DSC_0359Stazione Eliografica. Solo un anno fa mi sarebbe parso innaturale salire fin lì, non che non si siano raggiunti punti elevati nei14.6.22 DSC_0368 nostri giri in fuoristrada, ma oggi sono arrivato fin qui a piedi e perdipiù da solo, se vogliam tacer del cane.

Recuperiamo dunque il filo di quel che è successo… Il programmare giri in fuoristrada mi è parso sempre più difficoltoso e il fatto che anche il sito dei Culimolli abbia chiuso la pagina dei percorsi off road ne è un segno esplicito. Pare che tutto ciò che piace a me sia politicamente scorretto e anche se l’affrontare discussioni, talora anche magre, in effetti non mi imbarazzi più di tanto, il trovare divieti, strade chiuse e guardie che con una nota di evidente arroganza ti impediscono di passare mi urta… e poi, diciamo la verità, il gruppo si era gradualmente sciolto, se escludiamo Gigi da Genova, pur con tutte le limitazioni del suo tempo libero, rischiavo sempre di partir da solo… e prima o poi qualche impiccio ti capita e rischi di rovinare la gita rimanendo bloccato per un guasto, un po’ di neve o di fango…

D’altra parte un ginocchio malandato, l’età ormai avanzata, una completa ignoranza dei sentieri e della montagna bloccavano sul nascere tutte le fantasticherie che pur avevo su possibili escursioni… in pianura ho sempre camminato con gusto… salire, scendere, mi creavano più di un dubbio…

Ma a volte il caso crea delle condizioni che ti portano in direzioni assolutamente inaspettate.

Ecco quindi che la ditta da cui acquisto le cartucce per le stampanti mi regala un paio di zaini e un bastone mentre passando in edicola trovo dei libri venduti con un quotidiano che raccontano di facili escursioni in Piemonte… mi metto a cercare e ne trovo altri… trovo anche qualche amico disposto a venire e ovviamente si parte.

13.7.7 DSC_0468 aLe prime tre uscite sono state abbastanza comode, abbiamo raggiunto altrettanti rifugi in Valdisusa con relativi pranzi 13.7.14 DSC_0612particolarmente apprezzati dal gruppo, poi è stata la volta del Lago di Camoscere tra Valvaraita e Valmaira che abbiamo un po’ patito,13.7.28 DSC_0826

quindi con Luciano abbiamo cercato di raggiungere Punta Ostanetta in Vallepo’,13.8.11 DSCN3491

ma il mio scarpone che si è rotto13.8.11 DSCN3533

a metà della salita

e la scarsa visibilità ci hanno fermati a poca distanza dalla vetta.

Non che il cattivo tempo ci spaventasse,13.9.15 DSC_0430

abbiamo raggiunto Cima Mares sotto una pioggia battente13.9.15 DSCN3674

ma non senza aver preso precedenti accordi con un ristorante che ci ha assicurato un ottimo pasto caldo nel tardo pomeriggio…13.9.15 DSCN3691 mosaico

Dopo la pausa invernale che, approfittando delle favorevoli condizioni del tempo è stata molto breve, ora con la sola Maria, ora con la compagnia di altri amici, dopo qualche passeggiata sulle rive dello Scrivia,14.3.2 DSC_1030

abbiamo esplorato sentieri tra Piemonte e Liguria fino al Castello della Pietra in Valvobbia,14.3.30 DSC_0100

sul Rio Gargassa,14.4.6

14.3.16 DSC_0185

tra i faggi del Parco dell’Adelasia14.4.13 DSC_0419

e fino ai faggi di Benevento in Valbormida,14.5.1 DSC_0762

alla Badia di Tiglieto in Valleorba.14.5.18 DSC_0995

Poi siamo tornati a nord, in Valsangone fino alle borgate di Ciargiur.14.5.11 DSC_0859

Un’uscita fino a Ceresole al Parco del Gran Paradiso stava per trasformarsi in una disfatta, giunti alla partenza del sentiero per le Cascate del Roc, ho scoperto che era vietato entrare col cane anche tenuto al guinzaglio… non mi sono perso d’animo e sul sacro libro che avevo diligentemente portato, ho trovato un’alternativa a circa un’ora di macchina in Valchiusella…14.6.1 DSC_0161

avendo perso tempo per andare a Ceresole, ci siamo fermati a metà strada, ma l’arrivo al 14.6.8 DSCN5018Vallone dell’Alpe Pasquere è stato solo rimandato alla domenica successiva.14.6.8 DSC_0238

Poi eccomi alla Stazione Eliografica col solo Jim, poichè un amico aveva del lavoro da 14.6.22 DSC_0379afare, l’altro non era in forma, Maria era a un battesimo. Si è un po’ offesa quando si è resa conto che, seppure da solo, mi ero comunque divertito, ma è stato solo un momento, la domenica dopo,14.7.5 DSC_0545

un temporale con vento e grandine ci ha fermati sulla via della Testa della Garitta Nuova in Valvaraita,14.7.5 DSC_0581

che avremmo comunque raggiunto la domenica successiva.14.7.5 DSCN5138

Domenica scorsa passando da Susa abbiamo raggiunto la Savoia, là dove correva il Vallo Alpino presso il Colle del Moncenisio, su fino a Forte Roncia e al Lac Clair.14.7.13 DSCN5159

E la gamba sifula? Un po’ di Voltaren e la stoica accettazione del dolore come compagno14.7.13 DSCN5191di viaggio mi portano avanti,

zoppicante mentre torno all’auto, ma sempre

sorridente al mio fato.

DSC_0677a

 

 

Finchè i piedi ci portanoultima modifica: 2014-07-19T21:54:46+00:00da giovannino16
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento